Stomp a Roma: quando il rumore diventa musica

Dal 1 al 13 maggio, il Teatro Brancaccio di Roma diventerà un vero e proprio contenitore di suoni: ma non ci saranno violini e violoncelli a diffondere le note, né chitarre, né batterie e neppure un pianoforte. A fare musica saranno manici di scopa, bidoni della spazzatura, battiti di mano, sturalavandini, palloni da basket: il tutto orchestrato dai ballerini-acrobati di "Stomp", uno tra gli spettacoli più amati al mondo, giunto quest’anno a festeggiare il suo ventesimo anniversario, dopo essere stato in più di 40 paesi e aver conquistato Parigi, restando in cartellone ben 43 settimane!

Creato e diretto da Luke Creswell e Steve McNicholas, "Stomp" celebra il disordine della vita urbana, conferendogli un’aura magica e molto divertente, che farà ballare tutti gli spettatori, piccoli e grandi, risvegliando quel senso di danza, ritmo e musicalità che è dentro ognuno di noi. Infatti sembra proprio questo il senso dello spettacolo, a metà tra il teatro, il concerto e la danza: una volta usciti da teatro vi guarderete attorno pensando che davvero ogni singolo oggetto che correda la vita urbana possa creare una musicalità piacevole, rumorosa, orecchiabile, ma soprattutto, un ritmo straordinario, quello che ci fa muovere la testa quando ascoltiamo una canzone. E’ l’altra faccia della medaglia: quello che noi chiamiamo rumore e che ci dà fastidio, chissà, forse ne scopriremo la nuova musicalità e ci troveremo a muovere impercettibilmente la testa quando un camion dell’immondizia rovescia la spazzatura dai bidoni. Intanto, non resta che andare a vedere questo spettacolo: affrettatevi ad acquistare i biglietti!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606