Palazzo Barberini

Palazzo Barberini si trova a via Quattro Fontane, vicino alla piazza omonima, facilmente raggiungibile in metropolitana. Questo edificio, appartenuto un tempo agli Sforza, fu acquistato dai Barberini, ampliato, arricchito e decorato, al fine di renderlo quello che oggi si può vedere in tutta la sua maestosità.

Ben tre figure di spicco emergono nel panorama architettonico di Palazzo Barberini: Carlo Maderno, Francesco Borromini e Gian Lorenzo Bernini. Dopo la scomparsa del già anziano Maderno, fu proprio la scelta di assumere Bernini come nuovo direttore dei lavori, anziché Borromini: quest’ultimo ne rimase notevolmente deluso e fu proprio questo episodio il fattore scatenante la rivalità tra i due.

Molto importante, all’interno del Palazzo, anche la grande sala nobiliare, affrescata da Pietro da Cortona: "Il trionfo della Divina Provvidenza e il compiersi dei suoi fini sotto il pontificato di papa Urbano VIII Barberini" è considerato uno dei più grandi capolavori della pittura barocca.

Recentemente restaurato, Palazzo Barberini si offre al suo pubblico nella sua ritrovata grandiosità, avendo come scopo quello di diventare un museo che ricalchi le orme degli stranieri, che preveda un percorso cronologico di visita delle opere già presenti, integrabile con nuovi acquisti e altre collezioni.

Tra i nomi di rilievo presenti a Palazzo Barberini, non si possono non citare: Caravaggio, Raffaello, Tiziano, Tintoretto, Lorenzo Lotto, Tiepolo, Guercino, Perugino e Filippo Lippi.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606