Museo del Risorgimento

Sulla sinistra del Vittoriano vi è un museo che molto spesso viene sottovalutato per importanza. Roma, d’altronde, non è solo una città che si appoggia sulla gloria antica: il suo status di capitale italiana le impone anche di raccogliere numerosi manufatti e reperti storici risalenti a eventi molto più recenti che hanno fatto dell’Italia una nazione unita.

Il Museo del Risorgimento è dunque una tappa fondamentale per tutti coloro che vorranno visitare oggetti, ritratti e documenti che rappresentano i personaggi e gli eventi principali del Risorgimento italiano.

La collezione è ampia, così come il percorso museale che, partendo dalle prime guerre d’indipendenza, arriva fino alla Prima Guerra Mondiale, avvalendosi anche di un materiale didattico tematico e basato sui principali pionieri delle imprese risorgimentali. Sarà così possibile vedere la coperta con cui Garibaldi si protesse quando fu ferito in Aspromonte, la penna di Mazzini, lo stendardo dei Mille, i manoscritti autografi di Camillo Benso Conte di Cavour. Ci si potrà gonfiare il petto leggendo le frasi preparatorie al Risorgimento, così come vedendo gli oggetti appartenuti agli esponenti principali degli eventi che portarono all’Unità d’Italia. Si potrà saperne di più anche su quegli eventi che, seppur collaterali, hanno contribuito all’Unità, come il fenomeno del brigantaggio e la formazione della Guardia Civica. Il percorso museale si chiude in una sala interamente riservata alla Prima Guerra Mondiale, da molti considerata come l’evento effettivamente conclusivo dell’unità italiana.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606