Musei Vaticani

Se saltate dal vostro tour romano la tappa dei Musei Vaticani, compiereste un’eresia bella e buona, vi meritereste una vera e propria "scomunica turistica". Saltando questa tappa vi evitereste una delle più grandi raccolte d’arte del mondo: i Musei Vaticani rappresentano infatti un meraviglioso compendio di arte antica, medievale, rinascimentale e moderna.

I Musei Vaticani rappresentano una collezione di Musei e raccolte d’arte prelevate nel corso del tempo dai Papi, oltre a una serie di ambienti dei Palazzi Vaticani che è possibile visitare. Andiamo per ordine.

La Cappella Sistina, uno dei luoghi turistici e artistici più famosi e importanti del mondo: è qui che si celebra il Conclave per l’elezione dei papi. Fu Papa Sisto IV, nella seconda metà del Quattrocento, a ordinarne la fondazione. Qui sarà possibile vedere capolavori unici, come la volta disegnata da Michelangelo Buonarroti e il suo Giudizio Universale, mentre sulle pareti troverete raffigurazioni delle vite di Mosè e di Cristo, a opera, tra gli altri, di Botticelli e del Perugino e degli artisti che lavoravano nelle loro botteghe.

La Pinacoteca Vaticana fu invece fondata da Pio VI alla fine del Settecento, mentre nella prima metà del Novecento, il Papa Pio XI la fece sistemare nell’area in cui si trova oggi. Qui potrete visitare le straordinarie opere di artisti come Giotto, Tiziano, Leonardo, Beato Angelico, Perugino, Pinturicchio e van Dyck.

La Collezione di Arte Religiosa e Moderna comprende invece moltissime opere disseminate nelle 55 sale che la costituiscono. Qui potrete trovare opere donate o commissionate direttamente dalla Santa Sede: tra i nomi più noti, Rodin, Guttuso, Chagall, Gaugin, Sironi, Carrà, Boccioni, Klee, Kandisky, Bacon, Picasso, Velazquez e Braque.

Alle così denominate Stanze di Raffaello, il pittore rinascimentale dedicò gli ultimi anni della sua vita, per volere del Papa Giulio II, riuscendone a decorare solo tre.

Il Museo Egizio invece contiene numerose opere quali steli, sarcofagi, mummie, papiri, il Libro dei Morti, la Collezione Grassi, e altri manufatti provenienti dal mondo mesopotamico e assiro.

Il Museo Etrusco raccoglie invece reperti archeologico di matrice etrusca, tra cui sarcofagi, vasi e bronzi. Questo Museo rappresenta una delle più grandi collezioni di arte etrusca e comprende anche la Collezione Guglielmi.

Il Museo Missionario-Etnologico fu fondato nel 1926 e raccoglie una vasta collezione di documenti e reperti religiosi provenienti da tutte le parti del mondo e da epoche anche anteriori di Cristo.

Altre collezioni da visitare sono il Museo Chiaramonti, il Museo Pio Clementino, le Gallerie che raccolgono candelabri, arazzi e carte geografiche, gli appartamenti papali, la Sala dell’Immacolata, il Padiglione delle Carrozze e la Biblioteca Apostolica.

Avete una vita davanti, no? Scherzi a parte, metteteci tutto il tempo che serve, non lo state mica sprecando! Osserverete il meglio dell’arte di tutti i tempi e di tutte le culture in strutture straordinarie dal punto di vista architettonico: e non dimenticate di dare un’occhiata ai Giardini Vaticani e alla famosa Sfera del Pomodoro, situata nel Cortile della Pigna.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606