La Moschea

E’ una fortuna che nel 1966 il re Faysal dell’Arabia Saudita sia venuto in visita a Roma e, chiedendo dove fosse il luogo di culto per pregare, si sia sentito rispondere soltanto con un forte imbarazzo. Questo avvenimento lo convinse a investire e finanziare la progettazione di una moschea.

Il progetto fu affidato a Paolo Portoghesi che, con la collaborazione di Vittorio Gigliotti, Sami Mousawi e Nino Tozzo, lo iniziò nel 1984 e lo concluse nel 1995.

La Grande Moschea di Roma, situata ai piedi dei Monti Parioli, è il punto di riferimento della comunità musulmana a Roma, ed è la più grande d’Europa. Privo di immagini al suo interno, come da tradizione musulmana, è la struttura architettonica che viene messa in risalto, ricca di elementi decorativi e geometrie sinuose che rimandano a figurazioni naturali, impreziosite dalla perfetta sintesi tra i colori delle mura e l’illuminazione naturale. Il silenzio e l’area verde che circonda la Grande Moschea di Roma rappresentano l’anticamera dell’atmosfera che si respira nella struttura.

Ci troviamo di fronte a un capolavoro architettonico, in cui bisogna assolutamente riconoscere la fatica e il lavoro di Portoghesi e dei suoi collaboratori, attenti a costruire una struttura che fosse eccellente per la comunità musulmana, ma che allo stesso tempo non facesse sfigurare per dimensioni o stile i luoghi di culto della religione cattolica.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606