Colonna di Marco Aurelio

La Colonna di Marco Aurelio è il monumento che dà origine al nome della piazza: sempre situata in questo punto, la Colonna di Marco Aurelio fu costruita per volere di Commodo, dopo la morte dell’imperatore-filosofo, tra il 180 e il 196.

Meno complessa ed elaborata della Colonna Traiana, soprattutto per ciò che riguarda le raffigurazioni, in altorilievo e più statiche, e le narrazioni, più sintetiche e affatto cronologiche, la Colonna di Marco Aurelio segue la stessa linea spiraliforme: al suo interno vi è una scala a chiocciola costituita da 203 gradini e illuminata da alcune feritoie. Sulla sommità vi era la statua bronzea del Marco Aurelio, andata però distrutta nel Medioevo e al cui posto papa Sisto V nel 1589 fece erigere una statua in bronzo di San Paolo (sulla Colonna Traiana vi è invece la statua di San Pietro).

Le imprese di Marco Aurelio raccontate attorno alla Colonna, rimandano alle guerre contro i Marcomanni e i Sarmati e si concludono con la Germania soggiogata. Per altezza è uguale alla Colonna Traiana, ma le sculture e i rilievi differiscono senz’altro per ritmo e complessità, e di Marco Aurelio, imperatore pacifico e riflessivo, ne viene amplificata la maestosità e la grandezza: probabile desiderio di Commodo, imperatore famoso per i vizi e gli eccessi, praticamente l’opposto del padre, più stoico e malinconico prefiguratore dell’inizio del declino di Roma.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606