Cimitero Monumentale del Verano

A Roma anche i cimiteri sono opere d’arte. Non a caso, nel primo cimitero di Roma, il Verano, si organizzano anche visite guidate. Il Verano accoglie infatti al suo interno numerose opere d’arte e piccole perle da ammirare in tutte le loro sfaccettature, andando a far diventare il cimitero dei romani un vero e proprio bene architettonico di inestimabile valore.

Fondato nei primi anni dell’Ottocento dopo l’editto di Saint-Cloud, che prevedeva la costruzione dei cimiteri al di fuori delle mura delle città, il Verano subì diversi lavori di ampliamento nel corso del tempo. Il progetto fu di Giuseppe Valadier e fu realizzato negli anni del regno napoleonico.

L’importanza architettonica e culturale del cimitero si rivela sin dall’ingresso, costituito da tre fornici e da quattro imponenti statue (che vanno a rappresentare rispettivamente 4 valori funerari-religiosi, quali la Meditazione, la Speranza, la Carità e il Silenzio), le quali precedono un grande quadriportico.

Passeggiare al Verano significa aggirarsi tra tombe e monumenti sepolcrali di rara bellezza, caratterizzati da stili, tecniche e configurazioni diverse a seconda di chi vi è sepolto. Ma all’interno del Verano sarà possibile anche ammirare la piccola chiesa di Santa Maria della Misericordia e la Basilica Paleocristiana di San Lorenzo (non siamo lontani dal punto in cui San Lorenzo fu sepolto, ovvero la Basilica di San Lorenzo fuori le mura), così come monumenti e bassorilievi funebri, o ancora la necropoli romana delle Catacombe di Santa Ciriaca.

Certo, passeggiare in un cimitero potrebbe non sembrarvi un granché, e probabilmente nei vostri tour in giro per il mondo non vi è mai capitato di infilare come meta turistica un cimitero, ma credetemi: il Verano è uno dei beni architettonici moderni più belli di Roma.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606