Basilica di Santa Sabina

L’Aventino non solo è uno dei colli di Roma più belli e imponenti, ma è anche un formidabile contenitore di storie e tradizioni risalenti all’antica Roma e ai primi culti cristiani. Si dice che l’Aventino fu scelto da Remo per far erigere la città, ed è qui che prolificarono culti religiosi diversi da quelli pagani.

La Basilica di Santa Sabina è un sito assolutamente da visitare: di impianto paleocristiano, è probabilmente l’unica basilica che conserva ancora molto bene l’antica struttura, nonostante i numerosi restauri. Sorge su un’antica domus romana, appartenuta a Sabina, matrona romana che, convertita al Cristianesimo, fu decapitata sotto Adriano e sepolta in un sarcofago sotto la sua abitazine. E proprio su questo punto Celestino I fece costruire la Basilica che onorasse la sua antica possidente: l’impianto strutturale della domus è ancora ben visibile, soprattutto nella navata destra.

La Basilica risale alla prima metà del 400, fu costruita da Pietro d’Illiria, il sacerdote dalmata la cui piazza antistante oggi porta il suo nome. Domenico Fontana e Francesco Borromini, tra il Cinquecento e il Seicento, furono incaricati di modificarla e abbellirla, mentre risalgono ai primi anni del Novecento gli ultimi lavori, a opera di Antonio Munoz, che riportarono la Basilica alla sua forma originaria.

La Basilica fu donata da papa Onorio III a San Domenico, che ne fece la residenza dell’ordine domenicano. Qui piantò un arancio che ancora oggi è possibile vedere dietro una sorta di oblò. Un altro manufatto d’importanza storica monumentale è senza dubbio la porta lignea, che conduce all’interno della Basilica, probabilmente il più antico reperto paleocristiano meglio conservato, dove sono presenti alcune raffigurazioni riguardanti l’Antico e il Nuovo Testamento.

La Basilica è suddivisa in tre navate, sorrette da 24 colonne corinzie che appartenevano al Tempio di Giunone Regina, situato in un luogo adiacente alla Basilica. Al suo interno si possono trovare ancora pochi mosaici rimasti dall’antica collezione della Basilica: molti di questi, dal valore inestimabile, sono purtroppo andati perduti durante i restauri.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606